LIVIELLE ONGARATO ED ILARIA PREVEDELLO VICE CAMPIONESSE D’ITALIA
LIVIELLE ONGARATO ED ILARIA PREVEDELLO VICE CAMPIONESSE D’ITALIA

LIVIELLE ONGARATO ED ILARIA PREVEDELLO VICE CAMPIONESSE D’ITALIA

Livielle e Ilaria vice campionesse d'Italia

Le ragazze conquistano il secondo posto nell’inseguimento a squadre. Ottimi piazzamenti nel prosieguo delle competizioni.

Grandi emozioni per Ilaria Prevedello e Livielle Ongarato, convocate ai Campionati Italiani su pista che si sono svolti a San Giovanni al Natisone (UD) dal 28 al 31 luglio. Il bilancio della competizione terminata sabato si chiude in positivo, con il titolo di vice campionesse d’Italia nella specialità dell’inseguimento a squadre oltre che un quinto e un nono posto rispettivamente per Livielle e Ilaria nell’inseguimento individuale.
Compromessa purtroppo la finale della Madison in coppia con Elisa Tottolo, durante la quale Livielle è caduta per il contatto con un’avversaria.

Il podio nell’inseguimento a squadre, conquistato assieme alle compagne venete Asia Sgaravato e Aurora Cappelletti, è senza dubbio un risultato molto importante per la compagine veneta che si è misurata con un quartetto lombardo altamente competitivo, composto da Camilla Locatelli, Elettra Paganelli, Federica Venturelli e Marta Pavesi che hanno letteralmente dominato la finale con un tempo di 3’49”085.

“Avevo già partecipato ai campionati nazionali lo scorso anno ma è la prima volta in questa specialità” ha spiegato Livielle. “Ovviamente non era una prova di gruppo come sulla strada ma è stata un’esperienza molto bella e particolare. Siamo venute qui con l’obiettivo del tricolore ma sapevamo anche che le ragazze lombarde erano assolutamente più forti ed infatti ci hanno dato 7″ di distacco. Non sono pochi ma sono un incentivo a fare sempre di più e riprovarci.”

“Non ci credo ancora del tutto” ha commentato Ilaria. “E’ il primo anno che faccio il nazionale e mi sentivo carica di tante responsabilità. Sono comunque arrivata qui con molta determinazione anche se sapevo quanto sarebbe stato difficile battere le Lombarde. Il lavoro che abbiamo fatto è stato importante ed ora sappiamo dove migliorare. Ricominceremo subito a lavorare sodo!”