Matteo Busato entra a far parte del Team 1971
Matteo Busato entra a far parte del Team 1971

Matteo Busato entra a far parte del Team 1971

Matteo Busato nel Team 1971

Dopo la sua lunga esperienza nel professionismo, il corridore veneto sceglie di iniziare una nuova avventura al fianco delle giovani atlete. 

Il Team 1971 dà il benvenuto a Matteo Busato che entra a far parte dello staff tecnico della squadra, portando con sé la sua preziosa esperienza da ciclista professionista.  

Il corridore di Castelfranco, classe ‘87,  è passato professionista nel 2012 con il Team Idea per poi passare alla MG-Kvis dove ha corso per un anno prima di approdare alla corte di Angelo Citracca con il quale ha corso fino al 2020, con una parentesi di una stagione nell’Androni-Giocattoli. Conclusa la sua carriera da professionista, ha deciso di continuare a lavorare nel mondo dello sport che ama da sempre, condividendo la filosofia del team 1971 focalizzato nel far crescere giovani atlete attraverso la formazione sportiva, una valida palestra per ciò che le attenderà, qualsiasi sia la loro vocazione futura. 



Sono veramente entusiasta di cominciare questa esperienza e tuffarmi in questo mondo totalmente nuovo” ha spiegato Matteo Busato. “Il ciclismo femminile sta crescendo molto e credo che le ragazze abbiano sempre più bisogno di un tipo di supporto che valuti le loro capacità e sviluppi il loro potenziale tenendo conto delle necessità di cui ragazze nella loro categoria hanno bisogno.. Certo, i risultati sono importanti ma bisogna sempre ricordarsi che lo sport deve essere prima di tutto crescita e divertimento. Non ho ancora un quadro chiaro di quello che potrò fare all’interno del team, sicuramente sono molto carico e non vedo l’ora di conoscere tutte le atlete e portare loro la mia esperienza da professionista. Nel weekend farò un giro alla Coppa Rosa per ambientarmi, respirare un po’ di atmosfera e osservare le ragazze in corsa.” 

“L’arrivo di Matteo è un passo importante nell’ottica della crescita del team” ha spiegato Marino Ongarato, team manager. ”Il nostro progetto è in continua evoluzione e stiamo lavorando per la prossima stagione, affinché si crei un gruppo di lavoro competente e affiatato che possa seguire le ragazze a trecentosessanta gradi, accrescendo le loro responsabilità ma anche le nostre. Con lui cominceremo a lavorare da subito per allinearci e studiare un piano per le prossime gare e il 2022.”